Come il test in vitro sta cambiando il mondo cosmetico

Dalla ricostruzione 3D di modelli di pelle umana alla loro maggior facilità di utilizzo, i test in vitro hanno acquisito una crescente rilevanza nell’industria cosmetica, soprattutto per quanto riguarda la valutazione della sensibilità delle materie prime e degli ingredienti.

Grazie alla continua innovazione tecnologica l’importanza dei test in vitro nell’industria cosmetica è stata, nel corso degli anni, sempre più rilevante, soprattutto per quanto riguarda la valutazione della sensibilità degli ingredienti cosmetici.

Europa Pioniera

Nell’era digitale, l’opinione del cliente finale, unito al suo potere mediatico e intrinseca capacità di mobilitazione, ha il potere di influire attivamente sui processi aziendali. Nel caso specifico dell’industria cosmetica questa consumer awareness, molto sensibile alla causa animale, ha portato al divieto totale nell’UE di sperimentazione dei cosmetici sugli animali nel 2013.

La Commissione ha esaminato attentamente le ripercussioni del divieto di commercializzazione e ritiene che esistano motivi imperativi a favore della sua imposizione. Questo punto di vista corrisponde a quello di molti cittadini europei, profondamente convinti che lo sviluppo di prodotti cosmetici non giustifichi i test sugli animali.

Inoltre, per tutelare l’industria cosmetica europea da situazioni di disparità, il Parlamento Europeo ha recentemente approvato, all’unanimità, una risoluzione per estendere il divieto a livello globale.

Ministri e commissari Ue, secondo la risoluzione, dovrebbero agire da ambasciatori delle best practices europee in materia di animal welfare e sono invitati a non assumere posizioni deboli nei negoziati a tutti i livelli e nel confronto con l’Organizzazione mondiale del commercio.

L’obiettivo è che il divieto attualmente in vigore in ambito europeo possa essere esteso a tutti i mercati mondiali entro il 2023.

Cina in transizione

L’importanza di metodi alternativi come la metodologia in vitro non è limitata solamente al mercato europeo. Anche la Cina, il più grande mercato mondiale di cosmetici nel mondo da qui ai prossimi anni, ha risposto positivamente e sta progressivamente passando a metodi di test alternativi, tra cui i test in vitro.

Sarà un cambiamento graduale, la loro normativa impone che i prodotti cosmetici vengano sottoposti a test sugli animali prima che possano raggiungere gli scaffali, ma il trend è indubbiamente rivolto ad un progressivo allontanarsi dalla sperimentazione animale per una questione di costi e tempistiche.

L’importanza delle prove nell’industria cosmetica

La sicurezza e l’efficacia degli ingredienti cosmetici possono essere facilmente testati attraverso test in vitro. Il test può confermare gli ingredienti dichiarati utilizzabili nei prodotti cosmetici e testare le loro proprietà tossiche.
Molti rivenditori di cosmetici utilizzano questa forma di test per verificare l’efficacia di diversi prodotti o soddisfare l’approvazione normativa.

Secondo la Società Italiana di Dermatologia Allergologica Professionale e Ambientale (SIDAPA) ogni anno in Italia assistiamo alla scoperta di 20 nuovi allergeni in prodotti di consumo di massa e più di 600 casi di dermatite allergica da contatto (ACD).

Con i test in vitro, tuttavia, è possibile testare cosmetici per quasi 4.000 sostanze chimiche che sono state considerate sensibilizzanti della pelle.

In realtà, questa forma di sperimentazione non animale è stata estremamente efficace nel valutare come i cosmetici interagiscono con il corpo da molti punti di vista, tra cui il legame alle proteine ​​e l’infiammazione epidermica. La ricostruzione 3D dei tessuti menzionata in precedenza è solo una delle più recenti forme di test in vitro che promuovono la sicurezza dei cosmetici.

I risultati ottenuti da questa forma di test possono essere combinati con i dati sul metabolismo della pelle, nonché con i dati di biodisponibilità, per rendere corretta l’identificazione dei potenziali allergeni cutanei. Inoltre, può aiutare a identificare la caratterizzazione che va di pari passo con la potenza relativa degli ingredienti.

Iscriviti alla Newsletter
2018-10-29T11:26:28+00:00

About the Author:

INT.E.G.R.A (Integrazione di Esperienze per la Gestione e Razionalizzazione) ofre soluzioni mirate in risposta alle esigenze di aziende del settore cosmetico, farmaceutico e chimico.